Il Parto Cesareo

Partecipi e Senza Dolore

La maggiorparte di tagli cesarei è eseguito in regime di elezione e sono in genere dovuti al fatto che il parto precedente è già avvenuto con un taglio cesareo (taglio cesareo pregresso) o che la gravidanza presenta alterazioni o malattie materne o fetali. Nella nostra struttura questo tipo di taglio cesareo è programmabile, per cui la coppia in accordo con il ginecologo, può prenotare anticipatamente la data del parto.

Una piccola parte di cesarei è invece non programmabile, in quanto eseguito nel corso del travaglio a causa di anomalie del travaglio stesso o per altre cause urgenti.

In tutti i casi nella nostra struttura il taglio cesareo è eseguito quasi esclusivamente in anestesia loco–regionale (anestesia epidurale o combinata spinale–epidurale).

Questa tecnica garantisce un ottima anestesia durante l’intervento ed un perfetto controllo dei dolori postoperatori che vengono prevenuti, prima della loro insorgenza, grazie alla tecnica dell’analgesia epidurale con tecnica programmata intermittente (PIEB) e controllata dalla paziente (PCEA). I farmaci analgesici somministrati per via epidurale alla mamma non interferiscono con l’allattamento che è, al contrario, sostenuto e promosso anche grazie al fatto che la mamma è libera dal dolore.

Tutti i papà possono assistere alla nascita del proprio figlio con il con taglio cesareo, entrando in sala operatoria e sedendosi accanto alla loro compagna, condividendo così con lei le gioie del parto.

Se non ci sono controindicazioni poste dal neonatologo, il bimbo viene immediatamente messo sulla pancia della mamma in accordo con il punto 4 dei dieci passi UNICEF-OMS per l’allattamento al seno. Mamma e bambino sono avvolti da uno speciale dispositivo che mantiene la stessa temperatura di una culletta termica, permettendo nel contempo un adeguato monitoraggio dei parametri vitali del bimbo, proprio come avverrebbe nel nido.

Il Parto Cesareo DOLCE

Il nostro dipartimento materno infantile ha sempre messo al centro la coppia e il bambino, usando metodiche di parto dolce, sereno, senza dolore ma più naturale possibile e accogliendo, quanto più possibile, le aspettative della donna e della coppia genitoriale.

Dopo il Cesareo SENZA DOLORE

Alla fine dell’intervento di taglio cesareo, a tutte le pazienti che hanno fatto un’anestesia epidurale-combinata viene offerta una nuova tecnica di controllo del dolore postoperatorio: la PIEB dopo il cesareo.

Il cateterino epidurale viene connesso con una pompa elettronica computerizzata che rilascia una soluzione analgesica epidurale che toglie i dolori ma lascia intatta la sensibilità. La pompa è dotata di un pulsante che eroga un piccolo bolo supplementare di analgesico a richiesta della donna, nel caso preveda un’ulteriore fonte di dolore (si voglia alzare, debba tossire, ecc). Il bolo è comunque controllato dalla pompa elettronica ed è quindi impossibile avere un sovradosaggio.

Libera dal dolore, la mamma può alzarsi prima, interagire con il figlio ed i parenti più serenamente e precocemente.

I farmaci epidurali non hanno alcun effetto negativo sull’allattamento al seno che viene invece favorito dall’assenza di dolore materno.

senzadolore1

Mantenimento della temperatura neonatale post-partum

Alla nascita, dopo la visita del neonatologo e su suo consenso, il bimbo viene consegnato ai genitori.

La mamma, precedentemente avvolta da un dispositivo che crea una barriera di aria calda a temperatura costante (33°C), può tenere il figlio in braccio e, se vuole, attaccarlo al seno. In questo modo il bambino non prende freddo ma trova lo stesso ambiente di un’incubatrice stando però tra le braccia della mamma.

Se la mamma ha intenzione di seguire le regole UNICEF – OMS per l’allattamento al seno, questa procedura permette di eseguire il passo numero 4.

temperatura

Approfondimento